Giornale di Critica dell'Architettura

1 commenti di Alessandro Sanavio

Commento 296 del 03/03/2003
relativo all'articolo L'architettura va alla guerra. Fuksas diserta
di Paolo G.L. Ferrara


Stavo leggendo l'interessante articolo di Paolo Ferrara sulla ricostruzione del World Trade Center quando mi imbatto sulle "fondamenta sotterranee" del World Trade Center. Cresciuto a Venezia ero certo che le fondamenta si trovassero solo nella mia citta'. Che delusione trovare anche su AntiThesi la perenne confusione tra fondamenta e fondazioni. A meno che si tratti di vere fondamenta e il fiume Hudson penetri nel cuore del World Trade Center..

[Torna su]

3/3/2003 - PaoloGL Ferrara risponde

...sarò confusionario, ma credo che l'osservazione sia un pò pignola...Le "fondamenta" sono "...quella parte di una struttura architettonica che, murata sottoterra, serve da base e da sostegno...".
Più o meno, in tutti i dizionari...sono così definite.
Piuttosto, perchè non fare un commento critico sui contenuti dell'articolo? li aspetto con piacere.