Giornale di Critica dell'Architettura

1 commenti di Giovanni Gabbia

Commento 241 del 20/12/2002
relativo all'articolo Indietro tutta: l'architettura è tutta un quiz
di Paolo G.L. Ferrara


La mia impressione è che qui si sia andati fin troppo indietro.
Mi chiedo che scopo abbia una critica così sterile e circostanziata.
Charles Edouard Jeanneret ha affermato che la pianta è l'elemento generatore e che bisogna guardarsi dall'illusione delle piante (karlsrue... lo scrivo approssimativamente onde dar maggiori spunti polemici al nostro critico)
non mi sembra ci sia altro da dire sull'argomento "pianta", sicuramente il format del pensare architettonicamente.
A meno che non si voglia rinfacciare a qualcuno la sua futuribile nudità.
Giovanni Gabbia

[Torna su]

20/12/2002 - PaoloGLFerrara risponde

Caro Gabbia, Lei parla di critica "sterile e circostanziata": bene, ma credo che abbia letto superficialmente il mio articolo. Lo rilegga con più calma; probabilmente non cambierà opinione ed allora Le chiedo di scrivere Lei sulla "pianta", di darci la Sua di critica. Non basta "citare la citazione ", soprattutto quando si tratta di Le Corbusier...
La pianta un "format"? suvvia, finiamola! l'architettura è un tutt'uno (vedi sempre Le Corbusier, o Scharoun, o..., o...).
Allora, attendiamo davvero con piacere che Lei scriva compiutamente e che possa dare un ulteriore contributo ai nostri lettori. E' lo spirito di antithesi. Poi, non apena avrà esposto il Suo pensiero (approfonditamente), sarò felice di dibattere. La prego, smonti il mio articolo punto per punto. E non sto per nulla scherzando. La diversità di pensiero è il nostro "credo", ma deve essere ben spiegata.
Cordialità