Giornale di Critica dell'Architettura

1 commenti di Giorgio Sobrero

Commento 5677 del 02/11/2007
relativo all'articolo Sgarbi, Portoghesi, e i giovani d'oggi
di Paolo G.L. Ferrara


Concordo con quanto afferma l'autore di questo articolo.
In merito al ruolo dell'architettura contemporanea soprattutto relativamente alla possibilitā di intervenire modificando i centri storici una citazione di Gae Aulenti:"Cittā ed edifici sono come corpi viventi se si interrmpe questo processo si rimane senza conoscenza per il futuro. E' un peccato mortale....L'architettura č quella che lascia il segno del tempo che passanella cittā".

Giorgio Sobrero

[Torna su]