Giornale di Critica dell'Architettura

2 commenti di Scandellari Valeria

Commento 9136 del 16/11/2010
relativo all'articolo La modernitÓ, tramite tra passato e futuro
di Vilma Torselli


Cara Wilma, ti ringrazio di avermi informato di questa notizia terribile che non voglio neppure commentare, potrebbe suscitare curiositÓ e non ne vale la pena! Se mi mandi un indirizzo vorrei mandarti un testo e sapere cosa ne pensi, mi interessa molto il tuo parere, capito spesso a Milano e te lo posso lasciare in redazione?
ciao, a presto!
Valeria

[Torna su]

Commento 8983 del 01/10/2010
relativo all'articolo La modernitÓ, tramite tra passato e futuro
di Vilma Torselli


Ho scoperto per caso questo sito e mi complimento con Wilma per la professionalitÓ e competenza. - Bello il paragone di Kahn e quello di Gombrich : " non esiste una cosa chiamata arte ma esistono gli artisti" . A questi aggiungerei anche Ruskin, che auspicava un ritorno all'etica del medioevo in contrapposizione alla societÓ industriale e all' illuminismo, oltre che al Rinascimento, portatori di non valori come il concetto macchiavellico del : " fine che giustifica il mezzo" - La modernitÓ non pu˛ cancellare il passato come invece Ú stato fatto dagli architetti del 900, ma deve collegarsi al presente e rispettare i "luoghi", il genius loci, come dice C.N-Schutz. - La creazione di luoghi della memoria volti a ricordare orrori e odii sono controproducenti. Sarebbe auspicabile creare luoghi di perdono e fratellanza, ma oltre a non esserne capaci, sarebbe banale e non farebbe notizia.
Cordiali saluti,
Valeria Scandellari

[Torna su]