Giornale di Critica dell'Architettura

1 commenti di Tancredi Giuseppe

Commento 6676 del 04/01/2009
relativo all'articolo Caso Casamonti
di La Redazione


Il silenzio delle rappresentanze professionali è il silenzio degli innocenti?ISe è così lo interrompano : scrivano , non continuino a sottrarsi.Rischiano con tale comportamento di ingenerare dubbi ed incertezze gravi..Noi apparteniamo, a quella massa che partecipa ai concorsi; se non esistessimo i più bravi non potrebbero vincere e le rappresenrtanze professionali non avrebbero ragione di esistere.In fondo siamo noi che paghiamo le sedi dove voi lavorate, il personale, ed anche le bollette; sono nostre le focopiatrici, gl arredi, e le suppellettili.Orsù, profferite verbo.Nessuno vi chiede di prendere provvedimenti avventati nè di istituire processi sommari, per carità! Noi comprendiamo.Tutto. Vi chiediamo di aprire sul tema un dibattito serio senza alcun riferimento al collega in momentanea difficoltà.Anzi cancelliamo il suo nome..Vi occupate ancora di tutela della professione? Vi occupate di qualità dell'archittettura? Vi occupate di Concorsi?Vi occupate di trasformazioni urbane ?il momento è difficile: parliamone.
In mancanza saremo costretti a proporre,per prima ,una moratoria dei concorsi.Una sospensione in massa dalla partecipazione.Cappuccetto rosso non attraversa più il bosco se teme di incontrare ancora il lupo.Sarebbe da deficienti.Ma qualcuno deve dirci che il lupo non esiste, che è tutto favola, che il bosco non è losco.Altrimenti ci arrabbiamo.

[Torna su]