Giornale di Critica dell'Architettura
6 Articoli di Paolo Marzano

Chiude la rivista L'Architettura - Cronache e Storia … nostre, le sue riflessioni


di Paolo Marzano - 28/3/2006

La rivista L'Architettura Cronache e Storia, ha chiuso i battenti. L'avvenimento, com'era previsto, ha innescato, nelle pagine delle maggiori riviste on-line, una matura discussione, interessante sicuramente importante che mostra quanto sia stata di riferimento per gli appassionati e gli studiosi di architettura, questa storica rivista italiana.
Non voglio entrare in merito ai motivi della chiusura, che pur sono stati accennati nella dinamica discussione di questi giorni in rete, ma voglio...(continua)
[Torna su]


A Giuseppe Terragni


di Paolo Marzano - 17/4/2004

Ho raccolto questo materiale per alcuni miei studi. Colgo l'occasione dell'anno di celebrazioni dedicato a Giuseppe Terragni per pubblicarlo. Altre iniziative hanno pubblicato, pubblicano e pubblicheranno altre bibliografie più dettagliate e magari più approfondite, sarebbe però interessante se a questi testi, voi lettori, ne aggiungeste di nuovi aumentando così il numero di scritti in onore dell'architetto italiano.
L'ultimo brano a piè di bibliografia riguarda la toccante concl...(continua)
[Torna su]


Sovrapposizioni intuitive e discontinuità connesse (appunti)


di Paolo Marzano - 5/3/2004

Paolo Marzano c'invia una serie di appunti che pubblichiamo di seguito....(continua)
[Torna su]


Prossimità di ‘senso inedito’


di Paolo Marzano - 17/5/2003

“[…] nel silenzio del pensiero, noi percorriamo fin d’ora i viali informatici del cyberspazio, abitiamo le imponderabili dimore digitali ovunque diffuse, che costituiscono fin da adesso le soggettività degli individui e dei gruppi.[…]. E’ un’architettura dell’interno, un sistema incompiuto delle strumentazioni collettive di intelligenza, una volteggiante città dai tetti di segni.”
Tratto da: P.Lévy, L’intelligenza collettiva, Feltrinelli Milano, 1996.

...(continua)
[Torna su]


La soglia in dissolvenza


di Paolo Marzano - 20/12/2002

"La nostra capacità di accettare nuove conoscenze è strettamente limitata dalle condizioni di conoscenza esistente […] Più sappiamo e più siamo capaci di accettare nuove conoscenze […]. Per lunghi periodi intermedi una sequenza formale (spazio architettonico) può apparire inattiva, semplicemente perché non esistono ancora le condizioni tecniche per il suo risveglio. […] In qualsiasi momento, l'originalità, è limitata entro questi stretti confini, cosicchè nessu...(continua)
[Torna su]


Simulazione d’assenza


di Paolo Marzano - 16/10/2002

Come i saggi “maestri”, di tante storie raccontate, come un instancabile e paziente studioso, mentore dinamico e intellettuale acuto, Bruno Zevi, ci ha accompagnato alla soglia di questo millennio, dichiarando la vittoria dell’architettura moderna e contemporanea, indicandoci un orizzonte nuovo. Consapevole, già, dal Manifesto di Modena, ha mostrato grande fiducia nelle possibilità espressive di una nuova stagione architettonica e, in uno degli ultimi suoi scritti risalenti al 22 settembre del ‘...(continua)
[Torna su]