Giornale di Critica dell'Architettura
Opinioni

Teatro Samonà: tutti sul carro? Se per lottare, speriamo di ś

di Paolo G.L. Ferrara - 4/8/2002


"Sarebbe un vero suicidio lasciare andare in malora un altro capolavoro dell'architettura italiana". Cesare Ajroldi, Guido Canella, Luciano Semerari, Francesco Tentori, Gianugo Polesello, Franco Purini e il Rettore dello IUAV Marino Folin firmano un appello per salvare il Teatro Samonà. Destinatario il presidente della Regione Sicilia Cuffaro. A Sciacca il Sindaco Ignazio Cucchiara chiede notizie sul finanziamento promesso da Cuffaro, mentre il settimanale l'Otto e Mezzo insiste (e fa bene) nel cercare di avere notizie al riguardo direttamente dalla segreteria del presidente Cuffaro.
Quasi tre mesi dopo il convegno di Sciacca, gli unici segni evidenti di un intervento sul teatro Samonà sono quelli delle testette che sono servite a murare gli ingressi.
Ma, seppur in silenzio, stiamo lavorando come promesso. Che da Venezia si alzi la voce di illustri docenti non pụ che farci piacere anche se mi sarei augurato una più stretta collaborazione con noi di antiTHeSi e con l'In/Arch Sicilia. Comunque sia, dopo venti anni siamo riusciti a fare espolodere il caso e cị gratifica il nostro lavoro. Certo, che la cultura ufficiale italiana si sia svegliata solo ora e solo dopo il convegno di maggio, fa ancora più rabbia per il tempo perduto. Ma meglio tardi che mai.

(Paolo G.L. Ferrara - 4/8/2002)

Per condividere l'articolo:

[Torna su]
[Torna alla PrimaPagina]

Altri articoli di
Paolo G.L. Ferrara
Invia un commento
Torna alla PrimaPagina

Commenti




<