Giornale di Critica dell'Architettura

1 commenti di Luca Zevi

Commento 1020 del 23/01/2006
relativo all'articolo L'Architettura Cronache e Storia chiude.
Le ra

di Sandro Lazier


Caro Sandro,
facendo seguito alla tua cortese sollecitazione, intervengo velocemente sui commenti alla notizia della chiusura delle pubblicazioni della rivista “L’architettura”.
Anzitutto ringrazio Roberto Vallenzasca e Phil Pippins per l’affettuosa partecipazione ai destini della rivista
Nel rispondere alle tue domande, ho cercato di individuare le ragioni della decisione di sospendere le pubblicazioni, collocandole all’interno di una crisi culturale e di ruolo che, a mio avviso, non investe soltanto la nostra rivista ma tutte le testate, storiche e non, di architettura. Un argomento sul quale interviene efficacemente anche Alessio Lenzarini.
Su queste ragioni, rivolte al presente e al futuro, mi sembrerebbe utile un confronto con tutti coloro che hanno collaborato alla rivista o ne hanno seguito il percorso.
L’intervento di Antonino Saggio è invece rivolto ai sei anni trascorsi dalla scomparsa del fondatore e direttore della rivista. La valutazione sulle scelte culturali operate dai titolari della testata e dalla redazione in questo periodo, oggetto del suo intervento, può essere certo oggetto di un confronto approfondito, che mi pare esuli però dall’ambito del veloce scambio di commenti in corso. Desidero soltanto precisare che, come sempre, tali scelte, certo discutibili, sono state assunte in assoluta indipendenza e, soprattutto, senza alcuna volontà di escludere aprioristicamente alcuno, men che meno amici di vecchia data come Nino, con il quale sono in corso proficui rapporti di collaborazione nell’ambito della Fondazione Bruno Zevi e della collana di libri Universale di Architettura da lui citata.
Condivido il giudizio di Nino sul ruolo della Mancosu Editore, che in questi sei anni ha sostenuto in ogni modo la rivista e merita pertanto il plauso e la gratitudine di tutti noi.
Luca

[Torna su]