Giornale di Critica dell'Architettura

2 commenti di Guida

Commento 9156 del 11/12/2010
relativo all'articolo Rivendichiamo l'AntiPiacentinismo
di Antonino Saggio


Non basterebbe che al convegno ci fosse qualcuno che dicesse queste cose, tra l'altro nemmeno così oscure. Qualsiasi studente non proprio per caso fra i banchi di un'università di architettura dovrebbe saperle entro la fine del primo anno. Ecco magari forse non si insegna più nemmeno questo, e c'è bisogno di rivendicare. Allora rivendichiamo. Ma se ce n'è bisogno vuole dire che allora hanno già vinto "i cattivi". E i buoni, dove sono?

[Torna su]

Commento 7961 del 24/03/2010
relativo all'articolo Il 'particulare' di La Maddalena
di Paolo G.L. Ferrara


Caro Fabrizio Zappalà,
credo importante anche io fare bene la bottiglia.
E pure che munno iera, munno ié e munno adda esse. Non sono di casa nei salotti buoni, non sono fra i saranno
famosi, non sono abbonata ad Abitare e non ho mai lavorato per Boeri. Solo
credo che, appunto, in un posto dove è importante fare bene la bottiglia,
si sarebbe potuto parlare della qualità della bottiglia. In questo cavolo
di paese non è possibile fare un lavoro serio senza incorrere in un blocco
mostruoso di intrecci legati al malaffare. Questo rende la qualità della
bottiglia un dettaglio trascurabile. Come dire: parli a Raffaele Cutolo e
ti proeccupi chi sia stato il sarto che ha cucito il cappotto di cammello
che portava al maxiprocesso per farsi più bello (tanto per fare una
citazione).
Cari saluti e buone bottiglie. Anche stappate.
Ig

[Torna su]