Tutti i commenti all'articolo Rem Koolhaas, Fondazione Prada a Milano

1
commenti all'articolo: Rem Koolhaas, Fondazione Prada a Milano di Sandro Lazier
Attenzione! I commenti sono in ordine discendente, dall'ultimo al primo.


Commento 13615 di --->vilma torselli
8/5/2015


Rem Koolhaas mi ha sempre indotto qualche perplessità, del tipo "ci sei o ci fai?", alla lunga però ho finito per riconoscergli una onestà intellettuale ignota a molte archistar contemporanee.

Dice del suo gruppo "abbiamo abbracciato il tema della conservazione", ironia, astuzia, disimpegno, ma anche umiltà, rispetto, amore e magari un po' di nostalgia.
E dice "Dobbiamo preservare la storia", un racconto corale fatto da tutti, architetti compresi, l'antica Roma è meravigliosa, più che mai oggi "la gente vuole vivere in edifici con una storia".

C'è più di un eco di Marc Augé, di Zygmunt Bauman, il seguito di quanto già dichiarato nella veste di curatore della passata biennale di architettura di Venezia 'Fundamentals': "si concentrerà sulla storia - sugli inevitabili elementi di tutta l'architettura utilizzati da ogni architetto, in ogni tempo e in ogni luogo", la modernizzazione come percorso secolare senza soluzione di continuità, che vuol dire anche recupero, riconversione, riutilizzo.
Un percorso lungo il quale l'Italia è un paese 'fondamentale'.
Può essere una conferma?


----> Tutti i commenti di vilma torselli
----> Scrivi a vilma torselli



...

----> Va all'articolo Rem Koolhaas, Fondazione Prada a Milano
----> Invia un altro commento

---->Chiude questa finestra


www.antithesi.info - Tutti i diritti riservati