Contro-contro design

Design

Contro-contro design


di Gianni Marcarino
15/9/2002

Philippe Starck ha disegnato, o forse solo ridisegnato,una serie di elementi per bagno, prodotti in gran serie dalla Duravit e destinati, ovviamemente, ai grandi numeri, alla gran distribuzione, alle forniture. Il prezzo di questi accessori deve essere per sua natura contenuto ed il lavoro di un designer di fama e qualità come Starck è quello di dare dignità estetica a prodotti normalmente abbrutiti dalla presunzione di dare fogge “classiche”, in stile, senza peraltro usare ironia o cattiveria a prodotti di largo consumo popolare: insomma il kitsch.
Non che debba esistere a tutti i costi una sorta di pulizia formale solo perché il prodotto non è frutto di sofisticate ricerche tecnico-estetico-filosofiche, ma come ha insegnato molta arte contemporanea il valore dell’oggetto parte dalla volontà comunicativa dell’autore.
Ora, leggendo le dichiarazioni riportate su riviste di settore, Starck si dedicherebbe al controdesign, al prodotto dal prezzo basso: basta oggetti costosi e sofisticati per ricchi decadenti!
Sorge il dubbio, allora, che i prodotti pensati dai guru del design, prodotti da aziende di dimensioni relativamente piccole, anche se famose, dopo aver fatto ricerca e speso in proprio, e rivenduti ad una piccola fascia di temerari ed avventurosi clienti, abbiano (a parte le royalties pagate ai progettisti) una colpa morale da espiare; a quando un girotondo intorno una sedia di Driade?
Sorge, però, anche il dubbio che siano ambiti diversi, mondi e paradigmi diversi non confrontabili: esiste un design di ricerca che, come avanguardia, non può che essere affrontato con determinati numeri e costi (ameno di non obbligare per legge le persone all’acquisto in massa) ed esiste certamente la possibilità di produrre a prezzi contenuti prodotti ad alta rotazione di consumo con un buon design.
Credo sia comunque questione di verità ed onestà intellettuale e sociale, in ogni caso e non tanto questione ideologica,di design democratico o controdesign. Urgerebbe chiarimento del pensiero (debole?) starckiano.

...

www.antithesi.info - Giornale di Critica dell'Architettura - Tutti i diritti riservati