Torna alla PrimaPagina

Altri articoli recenti
articoli

Commenti
Ci sono 2 commenti relativi a questo articolo

Commento 440 di maurizio de caro del 15/10/2003


Mi scuso per il semi-clandestino, effettivamente ho potuto apprezzare solo oggi la qualità del vostro lavoro e l'impegno civile. Vorrei averla mio ospite a Milano per una visita al Parco Ravizza
Ci conto
Maurizio De Caro/Mario Bellini Associati

Tutti i commenti di maurizio de caro

 

Commento 439 di maurizio de caro del 15/10/2003


caro, anzi carissimo Ferrara,
solo oggi ho avuto occasione di vedere il Suo "foglio"semi-clandestino e con stupore noto che la descrizione del mio lampione è probabilmente frutto di fervida fantasia. Non credo di meritare tutto il Suo impegno critico e soprattutto mi piacerebbe invitarla a vedere i veri lampioni realizzati come campione al Parco Ravizza di Milano, perchè la mia modesta opera non pretendava di risolvere i problemi d'immagine e di identità della malconcia ex-città del design. Ho disegnato un oggetto che mi sembra molto meno retorico e tronfio di quasi tutti quelli che deturpano tranquillamente le nostre piazze e le nostre strade, non l'ho fatto per entrare nella storia o perchè diventasse argomento centrale di dibattito sul futuro urbanistico. Almeno quel piccolo progetto è li, vivo, capace di sopportare anche le peggiori critiche, quelle che nascono dalla volontà di non costruire nulla se non sterili contrapposizioni. Questa è la vera vocazione intrinseca della retorica.
Cordialmente
maurizio de caro

Tutti i commenti di maurizio de caro

15/10/2003 - Paolo GL Ferrara risponde a maurizio de caro

Non un oggetto non retorico e tronfio, ma, appunto, come Lei stesso afferma, "...un oggetto che mi sembra molto meno retorico e tronfio di quasi tutti quelli che deturpano tranquillamente le nostre piazze e le nostre strade". Trova ci sia differenza di sostanza?

A proposito di sostanza: antiTHeSi non è un "foglio semi clandestino", per il semplice fatto che è su internet...Comunque sia, mi creda, non abbiamo alcuna intenzione di creare "sterili" contrapposizioni, ma "vere e proprie" contrapposizioni. Forse non ha letto molto di antiTHeSi, ma il semplice fatto di mettersi in discussione dando la legittima possibilità di replicare, bè, non mi sembra proprio cosa retorica, così come non lo è il coraggio di dire apertamente ciò che si pensa. Come vede, anche Lei ne usufruisce.
La fantasia sul Suo lampione è direttamente proporzionale alle foto che l'AEM espose, se non sbaglio, in Galleria e all'interno del sito internet.
Certamente accettato l'invito a visitare di presenza, con Lei, i lampioni, sperando che non siano molto offesi per come li ho descritti...

Cordialità

PGLFerrara

 

[Torna su]
[Torna alla PrimaPagina]