Torna alla PrimaPagina

Altri articoli recenti
articoli

Commenti
Ci sono 2 commenti relativi a questo articolo

Commento 84 di Carlo Sarno del 27/03/2002


La critica non può essere solo logica e coerenza. La critica è una attività intensamente umana dove i problemi dello spirito dell'uomo emergono incalzanti.
La critica è - la vera critica - una attività morale e costruttiva che dona coscienza a fatti ed eventi di cui ancora non si ha chiara consapevolezza; il critico è l'interlocutore degli eventi, colui che stabilisce un dialogo, che traduce l'indicibile, che dona agli altri - distratti - una consapevolezza di fenomeni rilevanti per la crescita culturale e morale dell'umanità.
Il mio pensiero va a Gramsci, a Zevi e tanti altri.
Ma soprattutto la critica è un problema di coscienza, di amore per la vita, di ricerca della verità , che assume in sè anche l'assurdità della Croce e della incomprensione in quanto profezia dell'ignoto.

Tutti i commenti di Carlo Sarno

27/3/2002 - Sandro Lazier risponde a Carlo Sarno

"Ma soprattutto la critica è un problema di coscienza, di amore per la vita, di ricerca della verità ..." appunto, quale verità? Ma soprattutto, come?

 

Commento 91 di Carlo Sarno del 05/04/2002


Ciao Sandro, ti chiedi quale è la ricerca della verità, come ricercarla...
con umiltà proverò a darti il mio parere.
La critica è un problema di coscienza, di introspezione nella propria e altrui anima, di fede. Imparando a conoscere se stessi (lo diceva anche Socrate) si trova la via per la comprensione della esistenza e della realtà in maniera profonda e non supereficiale. Solo comprendendo se stessi e la propria essenza un critico potrà diventare un vero critico, ovvero un critico rivolto alla verità sua, degli altri, e delle opere e degli argomenti che tratta.
Credo anche che per diventare un buon critico occorra comprendere il mistero della Croce, il mistero dell'uomo e della sua partecipazione al divino. Il Regno di Dio è dentro di voi, ripeteva Gesù, ed a lui recentemente nel campo dell'architettura faceva eco nel suo libro Testamento Frank Lloyd Wright ripetendo...il Regno di Dio è dentro di voi...non lasciate spegnere la vostra Luce.
Io credo che la risposta al come ricercare ed a quale sia la verità nella critica lo si debba ricercare proprio lì, nel cuore dell Luce che è in noi.
Carlo.

Tutti i commenti di Carlo Sarno

 

[Torna su]
[Torna alla PrimaPagina]